Di Marco Zanchi, dell’UTMB e della sua squadra

Share Button

Prenderà il via alle 18.00 di quest’oggi, venerdì 26 luglio l’Ultra Trail du Mont Blanc, la gara riferimento della specialità con il suo anello intorno al monte Bianco di 170 km e 10 000 metri circa di dislivello, con partenza ed arrivo da Chamonix.

Ai nastri di partenza

Al via – di un evento che propone complessivamente cinque competizioni e raccoglie in terra francese oltre 6000 atleti – ci sono i più forti trailer al mondo.  Tra questi il bergamasco Marco Zanchi, del Team Vibram, attualmente settimo nella classifica dell’Ultra Trail World Tour, consapevole del suo valore e  convinto di poter realizzare un ottimo risultato.

A sostenere la sua prestazione, come del resto è stato per tutta  la sua stagione agonistica,  ci saranno il massofioterapista ed osteopata Stefano Punzo  e, per la parte legata all’alimentazione, il dottor Gianni Carletti, Un team di prof sì insti ed una modalità di lavoro che mira a sostenere Marco Zanchi a 360 gradi e che lo rende il fulcro di una squadra, che è continuamente in comunicazione e sempre attenta a leggere ogni segnale del suo corpo. Perché un atleta di alto livello ha la necessità di essere seguito da professionisti del settore, che si confrontino con l’atleta stesso sull’andamento del loro lavoro svolto, rispetto al risultato ottenuto o da ottenere.

13501915_992966170802681_6578598176436866163_n

Siamo a Chamonix per l’ennesima avventura e sempre in compagnia dell’amico Stefano Punzo, che proprio qui nel 2011 mi ha curato per la prima volta l’assistenza, divenendo da quel momento il mio riferimento, il mio “angelo custode” durante queste gare. Con Stefano c’è un ottimo feeling: sa riconoscere tutti i miei atteggiamenti, tanto che con un solo ed unico sguardo è in grado di capire se sono in crisi, quando sto bene, cosa non va… Ed è proprio grazie a questa sua sensibilità, che è in grado di farmi ripartire ogni volta alla grande! Dall’anno scorso la nostra squadra si è poi allargata ed ha accolto – per quanto concerne l’argomento alimentazione – Gianni Carletti. Si è quindi creato un piccolo team dove io devo solo ed esclusivamente pensare a correre perché quando arrivo ai ristori, loro hanno già pensato a tutto: sapere che mi aspettano sul tracciato mi permette quella sicurezza che mi permette di concentrarmi interamente sulla gara, sulla mia corsa, sugli avversari. E’ proprio una grande squadra! Marco Zanchi

 

Il mio lavoro è stato sostanzialmente quello di supportare Marco nel recuperare velocemente gli allenamenti intesi così come le gare, previste dalla programmazione, permettendogli così di essere sempre al 100% nell’affrontare i vari impegni della stagione. L’idea fondamentale di ogni incontro era quella di garantire un recupero – recupero dalla fatica così come muscolare – veloce. Oltre a questo nel corso dei vari mesi, si sono poi affrontate quelle problematiche che possono insorgere durante una preparazione: quei piccoli infortuni che se gestiti in modo tempestivo e corretto, vengono risolti velocemente e senza conseguenze. Sostanzialmente i trattamenti a cui Marco si è sottoposto, si possono quindi suddividere in due gruppi: quelli relativi alla fase precedente una gara od allenamento importante e quelli relativi alla fase successiva allo stress fisico, da gestire in maniera più tempestiva possibile dopo lo sforzo prolungato. Stefano Punzo

IMG_8083

Kratos-Biosophia prepara con attenzione ogni gara, nel caso di Marco Zanchi all’UTMB lo fa con ancora maggior attenzione perché è un percorso lungo e difficile, con avversari agguerriti e di livello altissimo. Molta cura è stata posta nei 30 giorni pre gara, dove abbiamo mirato alla alimentazione con i prodotti della linea KRATOS NUTRITION e con specifici prodotti curativi di BIOSOPHIA, al fine di preparare il corpo a mantenere lo stato di salute e benessere. 7 giorni prima della partenza abbiamo poi intensificato l’azione attraverso l’utilizzo di super food Kratos concentrati (super nutrienti di origine interamente naturale). Per quanto concerne la gara si è proceduto a strutture l’alimentazioni in 2 macro fasi: durante la corsa usando i prodotti della integrazione Kratos, tra cui le mitiche barrette salate ed il portentoso Gel ed alle basi vita con super food e alimenti della linea Kratos.
Attraverso la nostra visione olistica, non possiamo fare altro che ribadire come il benessere debba essere mantenuto affinché si possa percepire e godere la bellezza dello Sport.  Gianni Carletti

 

 

 

Share Button